, ,

Yin e Yang

Yin e Yang

La teoria dello Yin e Yang prevede che nella vita ci sia un punto di perfetto equilibrio tra gli opposti.

In questo equilibrio troviamo la sinistra e la destra, il bagnato e l’asciutto, la notte e il giorno, il maschile e il femminile, il negativo e il positivo.

Secondo questa teoria, tutti gli aspetti della vita possono essere posizionati in linea con lo yin e lo yang.
Il nostro comportamento, il giorno, le stagioni dell’anno, il cibo, i colori, tutto!

Yin è la capacità di essere ricettivi. Yang è la capacità di essere creativi. Yin / Yang è dualità.

 

Yin-Yang

Yin e Yang sono complementari e opposti nella vita.

L’energia delle donne tende allo Yin e quella degli uomini allo yang.

Le donne si sentono in sintonia con se stesse quando si sentono ricettive, perché è il loro tratto energetico primario. Mentre, gli uomini quando riescono ad utilizzare la loro qualità di dare un contributo creativo, che è la loro caratteristica energetica primaria.

Quando una donna però spende la maggior parte della propria forza vitale e il tempo, per gli altri, senza pensare a se stessa, finirà per sentirsi sofferente e anche improduttiva. 

Con gentilezza amorevole, è importante che la donna possa sentirsi di aiuto agli altri non dimenticando se stessa. Se questo equilibrio non viene mantenuto, se la donna rimane una donatrice “cronica”, sacrificando se stessa, il proprio corpo invertirà la polarità e lei diventerà più maschile. In conseguenza a questo, la relazione col partner, andrà in sofferenza perchè l’uomo dovrà fare uno sforzo  per sentirsi più maschile di lei e recuperare la propria posizione. Lo spirito della donna ne soffrirà, i figli non prenderanno il vantaggio di imparare da una femminilità sana e lei si sentirà di “perdere se stessa”.

Quando un uomo è “orientato a se stesso”, quando mette l’accento sul proprio “merito”, sul contributo personale, piuttosto che riconoscere il contributo degli altri, comunica attraverso l’ego e talvolta con l’aggressività, così che non utilizza la sua forza principale. Questo tipo di uomini  sono spesso brutali nella loro sessualità e mancanti di espressione emotiva, questo atteggiamento ostacola l’energia Yang, che si muove dal nucleo di se stessi (sé), verso l’esterno, e che è una energia orientata ad un obiettivo preciso in modo diretto. Quando un uomo si comporta in modo infantile, (le donne spesso chiamano i loro mariti un “altro” bambino), quando non prende posizione per la sua creatività, la sua visione, le sue convinzioni o le sue pulsioni, sacrifica la sua natura yang, cioè la sua grande verità.

L’auto-realizzazione è importante per gli uomini,  per fare ciò hanno bisogno di dedicarsi ad attività che consentono sfide da superare, in modo di soddisfare il bisogno di lasciare il segno, di lasciare una traccia nella vita, di sentire la loro unicità.

In una relazione se l’energia femminile e l’energia maschile si trovano bilanciate, si genera come risultato un rapporto armonico e amorevole.

Non importa se questo rapporto Yin-Yang è tra un “maschio” e una “femmina” biologica, una femmina e un’altra femmina o un maschio e un altro maschio, affinché ci sia equilibrio, basta che sia tra Yin e Yang.


Il percorso “Tantra & Amore”, attraverso i suoi corsi ed eventi esperienziali, è studiato appositamente per fornire concreti strumenti di crescita personale all’individuo e alla coppia, per guardare le criticità con occhi diversi e superarle insieme.

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.
Ti ricordiamo che puoi consultare il Calendario di tutti i nostri eventi e, dalla stessa pagina, iscriverti direttamente.

Interagiamo volentieri anche su tutti i canali social.

Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno allora ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter nel form sottostante.

tantra & amore

 

Vuoi scoprire il nostro Programma Tantra & Amore?
Compila il form qui sotto!

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *