La nostra società è luogo di erotizzazione esasperata, in cui siamo continuamente bombardati da messaggi implicitamente ed esplicitamente sessuali.

Significa che abbiamo finalmente scoperto e consapevolmente accolto la nostra natura di creature sessuali?

Al contrario.

 

Questa iper-sessualizzazione, spesso caricaturale e grottesca, è solo un altro modo per alienarsi, per trattarsi e trattare gli altri come oggetti, per cercare l’approvazione nell’omologazione, per allontanarsi da se stessi (anima e corpo) e – di conseguenza – dalla vera eccitazione.

 

Nulla è più deprimente e anti-erotico di un erotismo esasperato, massificato e omologato che finisce per produrre indifferenza e distacco, se non disgusto, per la dimensione erotica.

Non a caso la quantità di rapporti sessuali ed il livello di soddisfazione  da essi apportato sono in calo, un dato già presente prima delle restrizioni dovute al Covid-19, e poi esasperato dagli effetti del confinamento.

 

 

Per saper riconoscere, accogliere, esprimere e vivere pienamente la dimensione erotica bisogna imparare ad essere e non ad apparire, perché

 

nella sessualità non si può fingere di essere ciò che non si è

.

Per “essere” occorre conoscersi, accedere al proprio livello più profondo, al nucleo più autentico della propria essenza.
In altre parole occorre “crescere”, staccarsi dai bisogni dell’infanzia e diventare adulti. Questo significa porsi in modo decisamente alternativo, non conforme e non convenzionale, perché la società ci vuole infantili, bisognosi e non consapevoli.
Ma porsi nei confronti di chi? Anzitutto di se stessi, e poi del partner.

 

 

Ma allora cos’è la sessualità alternativa e non convenzionale?

Fondamentalmente è un percorso di crescita personale e relazionale

    per accedere alla vera dimensione erotica, con corpo e anima, pienamente presenti e consapevoli, liberi da bisogni, aspettative e attaccamenti.

 

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.

 

    Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter


    OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

    Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
    (Counselors, Life Coaches e Costellatori Familiari)

    TI ASPETTIAMO CON GIOIA!


    Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno, ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter.

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *