, , ,

Il piacere femminile

piacere femminile
Contrariamente a quanto si pensa, l’ansia da prestazione sessuale non riguarda solo l’uomo.
È vero che una donna può fisiologicamente completare uno o più atti sessuali consecutivi anche in assenza di una risposta eccitatoria o orgasmica, ciò nonostante, essere tecnicamente in grado di fare sesso, di per sé, non costituisce un motivo di tranquillità, se poi l’esperienza non è appagante. L’eventuale difficoltà nel raggiungere l’apice del godimento o addirittura il calo drastico dell’eccitazione durante l’atto, rappresentano per lei una fonte di ansia da prestazione, che solitamente sposta la sua attenzione alla meta, al cercare di “averlo a tutti i costi”, generando così una carica emotiva negativa ed una serie di rigidità che finiscono col produrre l’effetto opposto. In modo del tutto simile a quanto avviene per l’uomo. L’impossibilità di compiere l’atto sessuale in assenza di erezione rende il disagio maschile più evidente, così come l’eiaculazione precoce segna immediatamente e palesemente il termine del rapporto sessuale. L’uomo non può fingere, ma è l’unica differenza sostanziale: il meccanismo che ne deriva, e la sofferenza associata, sono esattamente gli stessi.
Altro capitolo dell’ansia da prestazione riguarda l’aspettativa del “come deve essere” un orgasmo o un rapporto sessuale: urla, contorcimenti, morsi, sobbalzi o altro che nel nostro immaginario indicano un “buon orgasmo”, oppure posizioni, acrobazie e contorsioni che, allo stesso modo, definiscono un “buon sesso”… sono tutti elementi la cui mancanza indica solo che l’idea che avevamo era sbagliata. Il piacere è personale: come si prova, come si manifesta, come “arriva” sono questioni soggettive e legate solo al proprio gusto.
Pensate che nel XXI secolo ancora si cerca di capire scientificamente l’orgasmo femminile, si dibatte sulla differenza fra orgasmo vaginale e clitorideo e spesso, anche in ambienti scientifici, si associa l’orgasmo femminile esclusivamente alla stimolazione genitale, dimenticando che esiste l’orgasmo da attività fisica (sì, in palestra, avete letto bene), quello interamente psicologico (immaginazione senza masturbazione) e quello onirico…

Se ti è piaciuto questo articolo, allora potrebbe interessarti anche il corso L’Onda del Piacere, un seminario esperienziale a base di Tantra e Integrative Body Counseling che si svolgerà nelle splendide campagne di Volterra dal 25 al 29 aprile 2018.

Grazie al corso “L’Onda del Piacere” potrai:

  • tornare in contatto con te stesso;
  • potenziare la sensibilità corporea;
  • imparare a espandere il respiro per migliorare il piacere sessuale;
  • sciogliere blocchi energetici;
  • sperimentare meditazioni e rituali tantrici per coltivare l’onda orgasmica;
  • sperimentare meditazioni e rituali tantrici per espandere e canalizzare l’energia sessuale.

Vuoi scoprire il nostro Programma Tantra & Amore?
Compila il form qui sotto!

OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
(Counselors-Life Coaches e Costellatori Familiari)

TI ASPETTIAMO CON GIOIA!

.

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto

Messaggio

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *