,

Il neo tantra

neo tantra
Che cos’è il Neo Tantra? È il movimento grazie a cui Margot Anand, allieva di Osho, ha diffuso il concetto di Tantra nel mondo occidentale e che vede nell’unione sessuale una componente fondamentale del percorso spirituale.
Con il termine Neo Tantra ci si riferisce generalmente a tutte le pratiche New Age volte al benessere individuale e sessuale, all’armonia nella coppia e al raggiungimento del piacere.

Tantra e Neo Tantra

In materia di Tantra e Tantrismo spesso c’è molta confusione.

Se su Google digitiamo la parola “Tantra” troviamo per lo più siti dove si parla di massaggi erotici, sesso estatico, posizioni e pratiche sessuali di vario tipo, fino ad arrivare a offerte di pseudo massaggi che sono vere e proprie rivisitazioni soft di sesso a pagamento.

Un’immagine utile per capire la confusione che regna sovrana in materia può essere quella di un elefante circondato da dei ciechi incuriositi.
Ciascuno crede di essersi fatto un’idea precisa di ciò che ha davanti e identifica l’animale attraverso una singola parte: chi con la proboscide, chi con una zanna, chi con un orecchio.

In un articolo precedente abbiamo cercato di rispondere alla domanda “Che cos’è il Tantra?” tentando di chiarire che cosa sia stato il Tantra anticamente, indagando le sue origini e la sua profondità filosofica.

Che cos’è successo? Che cosa ha generato questa confusione?

Per capirlo dobbiamo fare un passo indietro, per la precisione negli anni Ottanta.

Osho e lo sdoganamento del sesso

Un modo semplice per rispondere alla domanda è forse questo:

Il Tantra è una via che unisce la parte più spirituale (settimo chakra) con la parte più istintiva, radicata, animale dell’uomo (primo chakra), generando pace, equilibrio interiore e completezza.

Negli anni Ottanta, Osho, mistico e discussa guida spirituale indiana, commentò in chiave psicologica il Vijnanabhairava Tantra, uno dei testi tantrici fondamentali della tradizione religiosa shivaista del Kashmir.

A differenza di altri maestri indiani, parlò esplicitamente delle pratiche sessuali legate al Tantra, creando le premesse per la corrente che nascerà di lì a poco e che farà conoscere il Tantra al grande pubblico: il Neo Tantra.

Fu una sorta di rivoluzione.

Molti allievi occidentali, cresciuti con un modello religioso dove la ricerca spirituale era associata alla rinuncia al piacere, si sentirono sollevati all’idea di potere finalmente includere il piacere sessuale all’interno del proprio percorso spirituale.

Margot Anand e la nascita del Neo Tantra

Margot Anand, allieva del Maestro, diede inizio a una corrente chiamata Neo Tantra che fece conoscere il Tantra e le sue più recenti interpretazioni New Age in Occidente.
Benché basata sui principi tantrici tradizionali, la Anand utilizzava prevalentemente metodi tratti dalla bioenergetica e dalla sessuologia esperienziale proposta da William Masters, sessuologo e ginecologo statunitense, Virginia Eshelman Johnson, psicologa statunitense, e dalla psichiatra statunitense Helen Singer Kaplan.

Quali sono i principi del Neo Tantra?

Il neo-tantra considera la meditazione durante l’unione sessuale tra uomo e donna una componente importante del percorso spirituale, poiché in essa, come in nessun’altra pratica, l’essere umano è pienamente coinvolto nell’intensità della vita: con la mente, il corpo, i sentimenti, il piacere, l’eccitazione.
La meditazione in posizione Maithuna è l’unica che permette un’unione intima di corpo ed energia e l’unica in cui l’unione delle energie maschile e femminile può portare all’estasi.

Il neo-tantra considera la meditazione durante l’unione sessuale una componente importante del percorso spirituale.

Poiché la conoscenza del Tantra è arrivata in Occidente attraverso l’interpretazione di Margot Anand, il termine è stato sin da subito utilizzato sia in riferimento al Tantra antico e tradizionale sia al Neo Tantra, generando così quel profondo fraintendimento fra tradizione e rivisitazione occidentale che conosciamo.

Quali sono le differenze tra Tantra e Neo Tantra?

Se il Tantra tradizionale ha come unico obiettivo l’illuminazione, il Neo Tantra mira prevalentemente al benessere individuale e sessuale, all’armonia nella coppia e al raggiungimento del piacere e dell’estasi.

Nel Neo Tantra dei testi tradizionali si considerano soltanto alcuni principi base legati alla corrente filosofica non-duale e al tantrismo shivaita kashmiro, che vengono combinati con nozioni e metodi della psicologia umanistica, della sessuologia e del counseling di coppia e transpersonale.

Gli insegnamenti neotantrici variano a seconda dei modelli di intervento utilizzati (gestaltico, rogersiano, bioenergetico, psico-corporeo, comportamentale, sistemico ecc.) e da quanto i precetti o gli insegnamenti tradizionali siano integrati con tali modelli.

Nei nostri corsi utilizziamo l’approccio neotantrico unito a un’integrazione degli elementi dell’Active Integrative Method.

In particolare, il nostro Modello si focalizza sull’integrazione di mente, corpo, emozioni, spirito e sessualità, al fine di migliorare tanto l’armonia interiore quanto quella all’interno della coppia.

Vuoi scoprire come il nostro Programma Tantra & Amore ha già aiutato centinaia di coppie a ritrovare l’armonia e una maggiore intesa sessuale?
Compila il form qui sotto!


Se invece vuoi leggere altri articoli dedicati al Tantra leggi… “Il Tantra” e “Unione tra Sesso e Cuore

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *