,

La fiducia

fiducia

La Fiducia

La fiducia fa talmente parte della nostra natura che passa inosservata.

Gli esseri umani sono straordinariamente fiduciosi.

Questo aspetto è particolarmente curioso visto che le nostre capacità naturali sono limitate: non vediamo lontano e siamo ciechi di notte, il nostro udito è limitato, il nostro senso dell’olfatto è limitato, non corriamo veloci, non abbiamo artigli o zanne e siamo deboli.

Nonostante queste limitazioni fisiche,  siamo estremamente sociali rispetto a tutte le creature; collaboriamo l’un l’altro in maniera eccellente rispetto a ciò che avviene mediamente nel regno animale.

Riusciamo a guidare gruppi di persone, individualmente ci avvaliamo di ciò che hanno fatto altri, prendendo ciò che hanno imparato, usando quello che hanno costruito e riuscendo a metterlo a disposizione e al servizio di altri ancora, a nostra volta.

I nostri cervelli sorprendenti sono cablati per la cooperazione, attraverso interazioni positive con gli altri.

La cooperazione è la chiave per una compiuta realizzazione umana e questa, a sua volta, si basa sulla fiducia. La società e quindi l’umanità non riuscirebbe a crescere senza un forte senso di fiducia.

Ma della gente non ci si può fidare, molti dicono.

La prova di questo è nelle notizie che riceviamo: giorno dopo giorno si svelano bugie, gravi reati commessi anche da parte di coloro che abbiamo pensato fossero affidabili.

I fatti, tuttavia, continuano a sostenere una realtà; nonostante tutto tendiamo ad avere fiducia negli estranei senza pensarci. Si è così profondamente radicata nel nostro modo di vivere che da avvenire quasi in modo inconsapevole.

Pensate alla vostra giornata.

Ti sei svegliato questa mattina e ti sei lavato i denti. Non devi preoccuparti che il dentifricio sia stato avvelenato (centinaia di persone lo hanno provato prima di metterlo in commercio). Nessuno vuole farti del male e giustamente non ti aspetti di essere danneggiato.

Hai mangiato la prima colazione con la stessa certezza che non stai per essere avvelenato.

Sei in macchina e anche se sei un pilota prudente ti aspetti che gli altri guideranno sul lato corretto della strada, più o meno rispetteranno le regole del traffico e cercheranno di non infliggerti danni.

Mentre andrai dove devi andare, non ti aspetterai che il soffitto cada o il pavimento crolli sotto i tuoi piedi. Migliaia di persone invisibili hanno fatto il loro lavoro come meglio potevano, dall’architetto all’ingegnere, alla persona che ha preparato e versato il cemento, all’elettricista e l’addetto alla sicurezza.

Hai avuto fiducia negli altri che hanno reso possibile tutto ciò.

Puoi andare avanti con il resto della vostra giornata e pensare a tutte le persone estranee di cui  hai fiducia, tutte le persone che passano per la strada, in ufficio e nel mercato, decine di migliaia di persone di fiducia.

Senza la fiducia una società va in pezzi.

Questa è la ragione per la quale essere affidabile, mantenere la parola, non mentire o non ingannare gli altri, sono azioni che dobbiamo inserire nella lista dei principi etici: ogni volta che un giornalista inventa una notizia o un politico ruba, ognuno di noi è derubato un pò del nostro senso di benessere.

Ogni volta che mentiamo a un amico, non manteniamo la nostra parola ai colleghi o saltiamo più semplicemente la fila ad una cassa, miniamo principi di convivenza che invece rendono la vita di comunità possibile.

La fiducia è importante: è indispensabile per costruire in maniera sana le nostre relazioni.

Domandati per primo quanto sei affidabile.

Se desideri contare sugli altri, è necessario comportarti in maniera tale da rendere possibile che gli altri possano contare su di te.


“Manca la fiducia”, si sente spesso dire. Ma i semplici esempi che abbiamo provato a fare dimostrano come invece ogni nostro atto quotidiano si affidi, più o meno consciamente, ad un atto di fiducia.
Ecco perché è importante porsi sempre il problema per primi su noi stessi.
Se questo articolo ti è sembrato interessante forse potresti provare a leggere anche “L’Attrazione“: un fenomeno ancora per fortuna per larghi tratti inspiegabile ma che si basa – per un periodo di tempo – su una fiducia totale, quasi estrema. Oppure “Definire una cornice per ogni ambito“: un articolo nel quale proviamo ad immaginare uno scambio di reciproca fiducia all’interno di una relazione là dove si riesca a definire gli spazi e le necessità di ognuno dei due partners.

Se, infine, vuoi rimanere in contatto con le nostre attività ed i post più interessanti che pubblichiamo puoi utilizzare il box che trovi qua sotto per lasciarci i tuoi dati e permetterci, di quando in quando, di inviarti i nostri aggiornamenti.


Il programma di crescita personale e cura della relazione “Tantra & Amore”, attraverso i suoi corsi ed eventi esperienziali, è studiato appositamente per fornire concreti strumenti di crescita personale all’individuo e alla coppia, per guardare le criticità con occhi diversi e superarle insieme.

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.
Ti ricordiamo che puoi consultare il Calendario di tutti i nostri eventi e, dalla stessa pagina, iscriverti direttamente.

Interagiamo volentieri anche su tutti i canali social.

Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno allora ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter.

tantra & amore

Programma Tantra & Amore

OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
(Counselors-Life Coaches e Costellatori Familiari)

TI ASPETTIAMO CON GIOIA!

Se vuoi approfondire questi argomenti puoi seguire i nostri corsi, contattaci:

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *