, , ,

Impara a limitare i tuoi confini e a dire di “no” se vuoi coltivare relazioni sane

Io e i miei bisogni

Spesso notiamo che le persone che si rivolgono a noi, hanno una particolare difficoltà a porre dei chiari limiti o dire di “no” agli altri. Questo può essere particolarmente difficile per coloro che vivono compiacendo, o per coloro che hanno paura di deludere o del giudizio.

Esistono tonnellate di articoli, libri, e seminari in cui si impara “il potere di dire sì.” Naturalmente, ci sono molti momenti in cui dire sì è importante, ma imparare a delimitare i propri confini e dire di no è la vera chiave per sostenere relazioni sane con se stessi e gli altri.

Quando diciamo sì a tutto e non fissiamo dei limiti, ci sentiremo presto stressati, sopraffatti dagli eventi e dalle continue richieste e con un senso di calo di energia a fine giornata. Il problema nasce dal bisogno “di sentirsi amati”. Spesso per soddisfare questo bisogno, tendiamo a compiacere gli altri, a dire “si” anche quando la voglia interiore e dire “no”, per la paura di essere rifiutati e non amati.

In questo articolo vogliamo dare alcuni suggerimenti per imparare a definire dei confini sani:

  1. Fai chiarezza sul piano interiore dei tuoi “si” e dei tuoi “no”.

Il primo passo per imparare a fissare dei limiti, è quello di cercare di scoprire prima di tutto quali sono i vostri, cosa è importante per voi in termini di valori personali e quali sono i vostri bisogni più intimi.

Mettersi in contatto con se stessi, sentire cosa è importante per il proprio benessere e rispondere a domande del tipo: “cosa desidero per me”, “quale è la mia missione di vita”, “quali sono i miei bisogni”?; sono i primi passi per ascoltarsi.

E’ fondamentale sviluppare un senso interiore di saggezza, che ci guida verso un sì o un no. Il problema sorge quando ignoriamo la nostra voce interiore.

Se non siete abituati a entrare in sintonia con voi stessi, se non è pratica ascoltarvi, spesso direte “si” anche se il bisogno interiore è un altro.

Strumenti come la meditazione e percorsi di consapevolezza sono un modo per praticare l’ascolto di voi stessi e dei vostri bisogni. Spesso dedichiamo molto tempo per azioni meno utili, come passare tempo nei social, chattare, rispondere ai bisogni di altri, ma quanto tempo dedichiamo a noi stessi, al silenzio e ad ascoltarci?

  1. Imparare a tollerare le reazioni degli altri.

Quando incominciamo a delimitare confini chiari questo atteggiamento nuovo, potrà scatenare reazioni negli altri che non vengono più ”accontentati” nelle loro aspettative.

Quando si ascoltano i propri “sì” e i propri “no” cosi da delimitare confini chiari, altre persone potrebbero arrabbiarsi, sentirsi delusi e andare in reazione. Tenderanno a farvi sentire in colpa e usare strategie di manipolazione.

La verità è che riuscire a mantenere solidità interiore, nonostante la reazione degli altri, non seguire la loro reazione o rivedere la propria posizione per il senso di colpa, vuol dire essere coerenti con se stessi e tutto ciò contribuisce a sostenere relazioni di lungo termine, basate sulla onestà reciproca, sull’espressione di chiari bisogni e sul mostrarsi autentici.

Se non rispettate i vostri limiti personali (per paura della reazione dell’altro), è probabile che coltiverete risentimento nel corso del tempo. Le persone che desiderano circondarsi di coloro che hanno rispetto dei confini, coltivano relazioni più sane e autentiche.

  1. Impegnarsi in atti di compassione e cura di sé.

Se vuoi imparare ad amare in maniera autentica e compassionevole gli altri, è fondamentale dedicare lo stesso amore e la stessa compassione verso se stessi: “non puoi versare nulla da una tazza vuota”.

Vi meritate almeno la stessa gentilezza e compassione che spesso date agli altri, mentre spesso osserviamo che ci si dedica più agli altri che a se stessi.

Un antico Maestro di nome Gesù disse “ama l’altro come te stesso” e non più di te stesso.  Mettete da parte un po’ di tempo per prendervi cura di voi, del vostro benessere, a connettervi con voi stessi: cucinatevi un buon pasto, fatevi un bagno profumato accendendo candele, leggete un buon libro, fate una passeggiata, un corso di yoga, andate dal parrucchiere, o passate del tempo in giardino. Pianificate in agenda del tempo per voi.

Imparare a delimitare i propri confini all’inizio può sembrare difficile, ma è davvero importante per avere relazioni sane e stabilire un senso generale di benessere in se stessi.

E’ utile ricordare che quando si dice “no”, si libera del tempo per concentrarsi sulle attività che veramente ci eccitano, ci divertono e questo atteggiamento crea energia vitale in noi, ci sentiremo meno stressati e potremo sentire un maggiore passione nella vita.


“Io e i miei bisogni” è un corso in cui potrai imparare a sentire i tuoi bisogni e comprendere la modalità per farli rispettare.

Si svolge a Volterra, tutti gli anni nel mese di settembre.

Vuoi scoprire il nostro Programma Tantra & Amore?
Compila il form qui sotto!

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *