, , ,

Gelosia e Tradimento

Scacchi

Gelosia e tradimento

La gelosia è una sensazione che quando arriva spaventa e sconvolge.

Ci crederesti se ti dicessimo che è possibile liberarsene?

La gelosia è generata dalla necessità di avere punti di riferimento esterni, soprattutto quando c’è una mancanza di riferimenti interiori nella persona che la prova.

Quelle che sono chiamate ferite d’infanzia sono una delle cause principali della gelosia proprio perché l’esperienza nei primi anni di vita può aver lasciato una mancanza di riferimenti interiori; per questo la persona tenta di compensare con meccanismi esterni, cercando fuori ciò che non è dentro.

Purtroppo questa è una trappola che si accompagna talvolta con la paura.

Hai mai provato a chiederti perché sei geloso? La risposta potrebbe essere perché mi sento dipendente dall’altro, per tutelarmi dalle mie fragilità.

Per questo la gelosia è un sentimento meno frequente nelle persone indipendenti.

Quando sei geloso – se osservi attentamente – è molto probabile che tu ti senta come un bambino impaurito da un’idea di abbandono, dall’inganno o dal rifiuto.

Se questo è vero significa che il rapporto di coppia che stai vivendo non è da adulto a adulto, ma da adulto a bambino.

Chi prova gelosia si rivolge al partner come se fosse nella posizione di richiesta del bambino, non come si porrebbe un adulto: in questo caso il rapporto non è paritario.

Approfondendo, ci si può però accorgere che altre persone reagiscono diversamente agli avvenimenti che hanno suscitato la gelosia; ciò che è giusto e ciò che è sbagliato sono soltanto il portato di una convenzione morale – o sociale – che cambia col tempo e negli ambiti nella quale la si osserva. Basti pensare come sia cambiata la percezione della gelosia anche soltanto in Italia dagli anni ’50 ad oggi.

Per questo piuttosto che limitare il partner nella sua libertà con la mia gelosia posso cercare cosa fa bene a me affinché questa emozione non danneggi entrambi.

Per esempio posso osservare il sentimento di gelosia cosi come affiora, senza cambiarlo, giudicarlo, ma accettandolo, e allo stesso tempo senza riversarlo sull’altro. La gelosia nasconde una fragilità interiore che se contattata può diventare una importante risorsa. E’ più efficaci rivolgersi al partner dal piano della fragilità, piuttosto che dalla gelosia. Nei nostri corsi ci alleniamo a prendere contatto con le nostre fragilità e a relazionarci con l’altro.

Dove o in chi posso trovare le sicurezze che mi mancano e che hanno attivato la gelosia?

Il processo di ricerca di nuove fonti di sicurezza ha il pregio di trasformarsi in una spirale di energia verso l’alto, che alimenta intimità e amore, mentre l’approccio limitante della gelosia genera una spirale verso il basso, e alimenta la paura.

Ma lasciateci provare a spiegare ancora meglio con la storia dei due colombi innamorati:

Un giorno si incontrarono i due colombi più belli della zona. Ali maestose, colorate in modo acceso e cangiante. Entrambi, ogni giorno come gesto di amore, accettarono che ognuno desse una spuntata alle ali maestose dell’altro.
Un bel giorno, mentre stavano entrambi appollaiati su un albero, videro passare un colombo maestoso che faceva evoluzioni proprio come quelle che sapevano fare loro una volta.
Solo a quel punto, guardandosi reciprocamente, si accorsero che tagliando e spuntando erano diventati due colombi pronti per lo spiedo, brutti e incapaci di volare…

Questa è una rappresentazione metaforica della spirale discendente di cui abbiamo parlato.

C’è un altro aspetto che alimenta la gelosia e la rende socialmente accettabile: le religioni e i dogmi creano la fedeltà per controllare le persone.

Piuttosto che lasciare libero l’altro di esprimersi con amore e allo stesso tempo prendersi cura dei propri bisogni posso chiedere fedeltà all’altro, fedeltà a regole che mi permettono appunto di controllarlo. Generare la fedeltà obbligatoria per essere giusti è un ottimo modo per controllare, per tagliare ogni giorno un pezzetto di ala a ognuno di noi.

Lasciare la libertà di scegliere vuol dire lasciare all’altro la possibilità anche di non essere fedele.

Ci sono nel mondo religioni e popoli dove la fedeltà non esiste e in quel caso, se la relazione non piace, si ha la possibilità di scegliere se restare o meno con lo stesso partner. Questo ti pone su un piano Adulto-Adulto, e non Adulto-Bambino come abbiamo visto sopra. La costante richiesta di fedeltà, per non sentire la gelosia, alla lunga genera colombi spennacchiati e… non funziona!

Io voglio stare con te non perché non posso incontrare nessun altro ma perché, nonostante possa andare e fare ciò che voglio, ogni giorno scelgo te!

Un metodo che abbiamo sperimentato da anni è Il contratto di fiducia che prevede l’assenza di menzogne. Dirsi la verità permette ad entrambi di prendersi la responsabilità delle proprie azioni e delle conseguenze.

Quando la fedeltà è un dovere non condiviso, questa toglie libertà alla persona. Ognuno ha invece la libertà e il diritto di essere infedele o fedele: dicendo la verità si apre l’opportunità di assumersi la responsabilità delle conseguenze per ciò che accade.  Sarò ciò che scelgo: la amo e non voglio perderla e anche se fa questo o quello, il piacere di stare in sua compagnia, mi ripaga di tutto il resto.

Questo è possibile se c’è verità: tu puoi fare ciò che vuoi, ma quando te lo chiedo mi devi dire la verità. Solo così potrò scegliere liberamente, e da adulto, se restare o lasciare.

Per concludere, il primo passo per essere meno geloso e possessivo è nutrire il proprio bambino interiore che ha bisogno di essere visto, amato, rassicurato, coccolato. Se il proprio bambino interiore è nutrito di tutto questo non ci sarà gelosia, se invece ci sono delle mancanze allora chiedi all’altro per compensare.

Ricorda però che l’altro non è lì per colmare ciò che non hai ricevuto da bambino. Se nutri la tua bambina o il tuo bambino interiore allora ti confronterai col partner da adulto, in maniera autonoma e farai la tua scelta con responsabilità e felicità.


Il programma di crescita personale e cura della relazione “Tantra & Amore”, attraverso i suoi corsi ed eventi esperienziali, è studiato appositamente per fornire concreti strumenti di crescita personale all’individuo e alla coppia, per guardare le criticità con occhi diversi e superarle insieme.

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.
Ti ricordiamo che puoi consultare il Calendario di tutti i nostri eventi e, dalla stessa pagina, iscriverti direttamente.

Interagiamo volentieri anche su tutti i canali social.

Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno allora ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter.

tantra & amore

Programma Tantra & Amore

OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
(Counselors-Life Coaches e Costellatori Familiari)

TI ASPETTIAMO CON GIOIA!

Se vuoi approfondire questi argomenti puoi seguire i nostri corsi, contattaci:

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *