,

L’empatia in amore

empatia in amore

L’Empatia in Amore

L’empatia (dal greco empatéia, “sentire dentro”) è la capacità di comprendere appieno lo stato d’animo altrui – sia che si tratti di gioia, che di dolore – e fa parte dell’esperienza umana ed animale; si tratta di un forte legame interpersonale e di un potente mezzo di cambiamento, è dunque un processo: essere con l’altro.

L’empatia è quindi il canale che ci permette di avere relazioni: senza, non solo non sentiamo il prossimo, ma nemmeno il mondo.

Provare empatia non vuol dire, però, identificarsi con l’altro.

L’empatia è diversa dalla simpatia: la differenza più profonda consiste nel fatto che provare simpatia significa partecipare al vissuto emotivo dell’altro in maniera fortemente determinata dall’esperienza personale di vita; l’empatia invece riguarda aspetti cognitivi ed emotivi dell’esperienza altrui e si traduce in una partecipazione all’esperienza dell’altro, vissuta come lui la vive, nei suoi panni.

Empatizzare con un’altra persona significa entrare nel mondo personale dell’altro e starci a proprio agio come a casa propria.

GIORDANI B. – Psicoterapia integrata da Rogers a Carkhuff. La terapia centrata sulla persona
Cittadella editore, Assisi, 1988.

L’empatia costituisce un modo di comunicare nel quale il ricevente mette in secondo piano il suo modo di percepire la realtà per cercare di far risaltare in sé stesso le esperienze e le percezioni dell’interlocutore. È una forma molto profonda di comprensione attiva perché si tratta di immedesimazione negli altrui sentimenti, liberandosi dai propri filtri di interpretazione del messaggio che ci proviene dall’altro per entrare nell’intimo di ciò che lui sta cercando di trasmetterci, senza giudizio alcuno.

L’empatia in amore è un fattore fondamentale.

All’interno delle relazioni l’uomo prova il desiderio di fondersi con l’altro essere, comprendendolo pienamente, pertanto l’empatia facilita il coinvolgimento della crescita reciproca e può essere utilizzata per risolvere incomprensioni e futili litigi.

L’empatia in amore può però anche produrre effetti negativi e danneggiare la coppia, evidenziando le differenze che minacciano la continuità della relazione; infatti l’empatia prolunga l’amore quando non vi è una disparità tra i partner nella comprensione reciproca e nella capacità di sentirsi vicendevolmente.

Secondo Sternberg vi sono tre elementi determinanti per un solida unione:

  • l’attrazione fisica (che non è eterna)
  • il sentimento d’amore
  • i fattori cognitivi.

Ti conosco e mi stai bene per quello che sei” è il presupposto più importante per essere certi che quella con cui stiamo è effettivamente la persona con la quale si vuole condividere il destino.

Quali sono i motivi che possono creare instabilità nella coppia?

Più frequentemente di quanto possiamo immaginare è il nostro inconscio e non la nostra coscienza a governare le scelte importanti della nostra vita; esso, per effetto di bisogni e relazioni insoddisfatte del nostro passato (rapporto padre/figlio-a, madre/figlia-o, ingranaggi di famiglia ecc…), domina le nostre scelte e ci porta a ripetere sistematicamente i medesimi errori.

Già nei primi momenti di vita ci rapportiamo con mamma e papà ed è qui che impariamo le dinamiche di relazione a cui poi faremo riferimento crescendo.

Il bambino non riconosciuto (“tu non vali nulla, ma cosa vuoi fare”, ecc…) o represso (“non devi fare questo, non devi uscire” ecc…) all’interno della famiglia sviluppa, da adulto, gli aspetti più egoistici, egocentrici e narcisistici della sua personalità, ribadendo un forte bisogno di autonomia e di affermazione di sé; quando questa situazione si protrae, si ha una visione infantile e illusoria del rapporto, che non può funzionare, e col tempo i due partner cominciano così a condurre vite parallele, essenzialmente isolati l’uno dall’altro, soli all’interno della relazione.

La caratteristica fondamentale dell’empatia è la sua mutabilità.

L’empatia in amore non è data una volta per tutte, non è fissa ed immutabile, ma cresce con noi e risente fortemente degli eventi della nostra vita; è necessario però che la persona in questione, nel corso del suo sviluppo, sia stata in grado di sperimentare e sviluppare una capacità basilare che permette non solo il relazionarsi con gli altri, ma, prima di tutto, con sé stessa e col mondo: l’affettività.

I bambini che, nelle primissime fasi della loro vita non hanno ricevuto adeguate cure materne (anche le più banali, come le carezze o qualsiasi altro tipo di contatto fisico), difficilmente saranno in grado, più avanti, di sviluppare un atteggiamento affettivo e di provare emozioni, non soltanto verso gli altri, ma soprattutto verso loro stessi.

La maturità psicoaffettiva è il risultato di un lungo e faticoso processo: l’uomo affettivamente maturo gode di un notevole margine di libertà interiore e può amare in modo costruttivo, armonizzando il suo modo di essere, le sue esigenze, i suoi bisogni e, infine, il fatto che l’altro non esista in quanto sua immagine, ma come realtà a sé stante con i propri bisogni.

La persona matura è consapevole della propria unicità ed è altrettanto capace di considerare l’unicità del partner, accettando i suoi limiti senza l’illusione di farlo cambiare (per approfondire questo concetto potresti leggere il nostro articolo Armonia nella Coppia).

Per concludere, quindi, possiamo affermare che l’empatia in amore gioca un ruolo fondamentale proprio perché consiste nella capacità di ascoltare davvero i sentimenti che si celano dietro alle parole permettendo di vivere sulla propria pelle le emozioni che sta provando il partner.

Se un coniuge riesce a empatizzare davvero con l’altro significa che riesce a calmare le proprie reazioni al punto da essere abbastanza comprensivo dei sentimenti della persona amata.

La capacità di ascoltare tiene unite le coppie; la comunicazione empatica è dunque la base attraverso cui costruire una salda unione.


Il percorso “Tantra & Amore”, attraverso i suoi corsi ed eventi esperienziali, è studiato appositamente per fornire concreti strumenti di crescita personale all’individuo ed alla coppia, per guardare le criticità con occhi diversi e superarle insieme.

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.
Ti ricordiamo che puoi consultare il Calendario di tutti i nostri eventi e, dalla stessa pagina, iscriverti direttamente.

Interagiamo volentieri anche su tutti i canali social.

Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno allora ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter nel form sottostante.

Se ti è piaciuto questi articolo, allora potrebbe interessarti il corso “Le dinamiche di relazione” che si tiene nei pressi di Volterra tutti gli anni nel mese di gennaio, specificamente calibrato sull’evoluzione relazionale, e su come riconoscere e superare i meccanismi interattivi più tipici che creano attrito e criticità.

OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
(Counselors-Life Coaches e Costellatori Familiari)

TI ASPETTIAMO CON GIOIA!

Se vuoi approfondire questi argomenti puoi seguire i nostri corsi, contattaci:

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *