, ,

Problemi sessuali. L’eiaculazione precoce

eiaculazione precoce

Problemi sessuali. L’eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è senza dubbio un problema sessuale frequente; è inequivocabile eppure è molto difficile definirla con precisione.

La precocità non può essere definita quantitativamente, perché il sintomo essenziale di questa condizione non è in realtà in relazione con il tempo.

L’aspetto cruciale della precocità è invece l’assenza di controllo volontario sul riflesso eiaculatorio, infatti, molti uomini con l’avvicinamento dell’orgasmo sperimentano quella che può essere descritta come una anestesia genitale o una diminuzione della percezione delle sensazioni erotiche, tale da non riuscire a controllare il riflesso eiaculatorio e l’orgasmo.

La capacità di controllare la propria eiaculazione è un punto cruciale per la buona riuscita e l’adeguatezza dell’attività sessuale di un uomo.

L’ansia dell’uomo a riguardo della propria competenza sessuale può sconvolgere la vita sessuale della coppia. Nel caso migliore la precocità eiaculatoria  costringe la sessualità della coppia entro limiti ristretti, nel caso peggiore è altamente distruttiva.

Tipicamente l’incapacità di controllare l’orgasmo da luogo a sentimenti di inadeguatezza, nonché a sensi di colpa e frustrazione, perché sia il partner sessuale, sia l’uomo si sentono privati del piacere.

Per l’uomo, l’assenza di controllo o meglio l’incapacità di governare il proprio piacere, da luogo frequentemente ad un orgasmo breve e localizzato nella regione genitale, senza che vi sia una scarica orgasmica completa e sufficiente a produrre un senso profondo di appagamento. Da qui la frustrazione che spesso accompagna questo sintomo.

Pur essendo un sintomo frequente, c’è un fatto positivo, le percentuali di risoluzione permanente del sintomo con la terapia sessuologica variano dal 98 al 100 % dei casi.

I casi di eiaculazione precoce legata a cause fisiche sono estremamente rare.  Questa condizione può essere causata da uno stato morboso localizzato dell’uretra posteriore, ovvero una prostatite, oppure può essere sintomatica di una patologia delle comunicazioni nervose che servono i meccanismi riflessi a controllo dell’orgasmo nel midollo spinale, nei nervi periferici o nei centri nervosi superiori.

Il trattamento della disfunzione si basa sul far acquisire all’uomo la competenza e la consapevolezza delle sensazioni che preludono all’orgasmo.  Ciò che può ostacolare nella riuscita del trattamento sono le resistenze che possono insorgere nella coppia o individualmente. A questo proposito potete leggere il nostro precedente articolo La consulenza sessuale e la paura del cambiamento.

La consulenza sessuale è il primo passo per risolvere problemi sessuali come questo. Se vuoi saperne di più puoi chiamarci o scriverci.


Il programma di crescita personale e cura della relazione “Tantra & Amore”, attraverso i suoi corsi ed eventi esperienziali, è studiato appositamente per fornire concreti strumenti di crescita personale all’individuo e alla coppia, per guardare le criticità con occhi diversi e superarle insieme.

Se quanto scritto ti incuriosisce puoi contattarci per qualsiasi approfondimento o informazione.
Ti ricordiamo che puoi consultare il Calendario di tutti i nostri eventi e, dalla stessa pagina, iscriverti direttamente.

Interagiamo volentieri anche su tutti i canali social.

Se poi vuoi ricevere notizia dei nostri articoli più importanti e degli eventi che realizziamo nel corso dell’anno allora ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter.

tantra & amore

Programma Tantra & Amore

OPPURE PARLANE DIRETTAMENTE CON NOI:

Gloria di Capua (328 3083753) e Maurizio Lambardi (347 5918384)
(Counselors-Life Coaches e Costellatori Familiari)

TI ASPETTIAMO CON GIOIA!

Se vuoi approfondire questi argomenti puoi seguire i nostri corsi, contattaci:

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Voglio rimanere aggiornato con le iniziative iscrivendomi alla newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *