fbpx Skip to main content

Il Tantra ed in particolare il “sesso tantrico” sono circondati da un alone quasi mitologico, dalla promessa di garantire prestazioni incredibilmente prolungate ed orgasmi estremamente intensi. Cosa c’è di vero?

Molto. Anche se l’aumento della durata e dell’intensità del piacere sessuale non è l’obiettivo principale del tantra, ma soltanto un “piacevole effetto collaterale”, che si ottiene dall’apprendere non una serie di tecniche “ginniche”, ma un modo diverso di guardare se stessi, l’altro e l’atto di unione sessuale.

Il sesso tantrico è sessualità consapevole, trasgressiva e rivoluzionaria. Perché ribalta il punto di vista occidentale e contemporaneo, sempre più tendente a considerare il sesso come qualcosa che riguardi solo gli organi genitali ed alcune zone erogene. L’occidente ha dato al sesso un’importanza ossessiva, ma gli ha tolto attenzione e profondità, rendendolo così un atto quantitativo e non qualitativo. Nel tantra si procede in modo opposto, perché l’unione fra maschio e femmina è considerata una fusione che attiene ai due esseri coinvolti nella loro interezza: ai corpi, alle menti, alle anime ed alle energie. Nulla è più importante di quanto avviene tra i due amanti, a nulla è concesso il potere di interferire.

Leave a Reply

WhatsApp chat